GP INDIANAPOLIS (ANTEPRIMA): DICHIARAZIONI DEI PILOTI DELLA MOTOGP

Publicado: 17 agosto, 2012 en Motomondiale (italiano)
Etiquetas:, ,

JORGE LORENZO (Yamaha Factory Racing): “Mi piace correre ad Indianapolis, qui ho dei grandi ricordi come i podi del 2008 e 2010 più la bellissima vittoria del 2009. Lo scorso anno abbiamo incontrato diversi problemi di grip in gara, ma sono convinto che quest’anno ci sarà la possibilità di far meglio. Dopo Laguna Seca ho speso queste settimane di sosta per rilassarmi e, allo stesso tempo, allenarmi. Sono convinto che sarò pronto al 100 % per dare il massimo questo fine settimana”.

DANI PEDROSA (Repsol Honda): “Ci volevano queste due settimane di pausa, ne ho approfittato per riposarmi, stare con gli amici e riprendere l’allenamento. Normalmente in questo periodo dell’anno Indianapolis è molto caldo così è importante essere allenati. Mi piace questo circuito, in passato ho ottenuto dei buoni risultati. Non vedo l’ora di tornare in pista, faremo il massimo per vincere e mantenere la regolarità che ci ha contraddistinto nella prima parte della stagione”.

CASEY STONER (Repsol Honda): “Dopo la vittoria di Laguna, ci siamo fermati negli Stati Uniti: è sempre bello passare un po’ di tempo qui con gli amici.Per quanto riguarda il circuito, non sono un grande fan di Indy, soprattutto perché invece che sul tracciato originale, corriamo all’interno e nella direzione contraria! La pista è molto piatta e stretta, ci sono un paio di curve divertenti, ma in generale non sono scorrevoli. A Indy abbiamo ottenuto dei buoni risultati e lo scorso anno abbiamo vinto, ma per sapere se saremo competitivi anche questa volta, dovremo aspettare di vedere come si comporta qui la RC213V”.

VALENTINO ROSSI (Ducati Team): “Questi giorni di sosta sono serviti a prendere delle decisioni importanti sul futuro ma adesso voglio tornare a pensare solo alle gare che abbiamo davanti, perché vogliamo migliorare e, durante il fine settimana, è importante rimanere concentrati sul quello che c’è da fare in pista. Indianapolis non è uno dei circuiti che mi piacciono di più in assoluto, anche se una volta comunque vi ho vinto. E’ una pista strana perché è una di quelle in cui si gira in senso inverso a quello originale e quindi il raggio di molte curve è particolare. Un tracciato un po’ insidioso ma noi vogliamo fare il massimo per far bene e divertici”.

NICKY HAYDEN (Ducati Team): “Laguna è divertente ma Indy è davvero la mia gara di casa, che sta appena al di là del confine, in Kentucky. Speriamo di fare un buon risultato. Tre settimane fa abbiamo fatto più fatica del previsto ma questa è una pista diversa, più veloce e con più opportunità di aprire il gas. Sarà divertente guidare qui con le 1000 e penso che anche al pubblico americano piacerà vedere queste moto in azione. L’anno scorso le gomme sono state un fattore cruciale ma speriamo che quest’anno l’asfalto sia migliore. Vorrei essere competitivo subito perché se non otterrò il miglior risultato stagionale per me sarà una grande delusione”.

STEFAN BRADL (LCR Honda): “Questa prima parte della stagione è stata davvero positiva per me e la squadra ma non fantastica. Fantastico sarebbe andare sul podio ogni gara! Siamo felici e sono soddisfatto di come stiamo lavorando. Miglioriamo ogni volta e abbiamo fatto pochissimi errori e questo è importante nella mia prima stagione in questa categoria. Imparare il più possibile: i tracciati, la moto e anche capire i miei avversari. La moto personalizzata Red Bull è davvero bella e io sono l’unico ad averla così questo weekend: è una opportunità speciale e ringrazio Red Bull per questo”.

ALVARO BAUTISTA (San Carlo Honda Gresini): “La gara di Laguna Seca non ci ha dato i risultati che speravamo di ottenere alla vigilia perché non siamo riusciti a trovare la giusta confidenza con la gomma morbida anteriore. Al sabato eravamo riusciti a trovare il giusto ritmo con lo stesso pneumatico ma alla domenica, con le condizioni della pista che erano leggermente cambiate, l’anteriore era molto instabile e non riuscivo a frenare ed entrare in curva forte come avrei voluto fare. Non sono riuscito ad avere mai la fiducia necessaria per poter essere competitivo. Ho finito comunque la gara portando a casa qualche punto ma sicuramente non è questo il nostro potenziale. Dopo la delusione di Laguna Seca ho fatto qualche giorno di relax al mare continuando però ad allenarmi per preparare la seconda gara statunitense. Durante la pausa ho anche avuto l’opportunità di godermi la mia famiglia e gli amici. Adesso dobbiamo lavorare duro perché il nostro obiettivo è quello di riuscire a tornare ad essere competitivi come prima del Mugello. Ad Indianapolis ho sempre fatto buoni risultati e la pista dovrebbe adattarsi bene alle caratteristiche della nostra moto. Ci impegneremo nel provare a fondo i pneumatici durante le prove per non ripetere gli errori delle gare precedenti. Ho molta fiducia e sono fortemente motivato. Il circuito di Indianapolis è particolare perché è stato disegnato per girare in senso antiorario ed il tracciato è completamente piano senza dislivelli con tratti lenti ed un larghissimo rettilineo dove bisogna cercare di raggiungere una buona velocità di punta. Lo scorso anno molti avevano riscontrato problemi con il pneumatico anteriore a causa della recente riasfaltatura ma speriamo che quest’anno il problema sia superato”.

MICHELE PIRRO (San Carlo Honda Gresini): “A Laguna Seca c’è stato il terzo stop in gara consecutivo. Un vero peccato che alla prima curva per un contatto fortuito sia stato costretto al ritiro perché la pista di Laguna mi piaceva molto. Purtroppo nel mese di luglio la fortuna non ha girato, per me, nel verso giusto ma insieme al mio Team vogliamo continuare a pensare positivo cercando di superare nel migliore dei modi le difficoltà del momento. Il nostro livello di competitività era cresciuto arrivando molto vicini alle migliori CRT e proprio da lì vogliamo ripartire per il proseguio della stagione. Nella pausa ho fatto un po’ di vacanza al mare continuando comunque ad allenarmi. Ho cercato di conciliare il relax al lavoro in vista della seconda trasferta americana. Sulla pista di Indianapolis ho corso lo scorso anno mi piace e l’obiettivo mio e del Team è quello di tornare ai livelli di Assen. Sono fiducioso e sono sicuro che ci riusciremo”.

COLIN EDWARDS (NGM Mobile Forward Racing): “Sono molto felice di correre questa seconda tappa casalinga, è sempre importante avere amici e famiglia accanto. Speriamo di avere un buon fine settimana qui a Indy e far andar bene la nostra moto”.

Cordialmente,                                                                                                                                                                                                            Eduard Ballús

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s