GP FRANCIA (2º GIORNO): DICHIARAZIONI DEI PILOTI DELLA MOTOGP

Publicado: 20 mayo, 2012 en Motomondiale (italiano)
Etiquetas:, , ,

DANI PEDROSA (1º – Repsol Honda): “Non sono un pilota da pole, così sono contento di averla fatta oggi, per la prima volta questa stagione. È sempre importante partire davanti e il team ha fatto un gran lavoro con la moto. È stata una sessione difficile, abbastanza simile a Jerez, con la pista che si asciugava e qualche goccia di pioggia negli ultimi 5 minuti. È stato cruciale scegliere il momento giusto per spingere senza uscire dalle traiettorie. Guardiamo cosa ci riserva il meteo domani, ma dobbiamo essere pronti a girare forte in qualsiasi condizione. La gara è molto lunga, 28 giri in totale, e tante cose possono cambiare, così spero di fare una buona partenza e mantenere un buon passo sino alla fine”.

CASEY STONER (2º – Repsol Honda): “Sono molto contento di partire dalla prima fila, ma le qualifiche non sono andate come avevamo pensato. La pista è andata via via asciugandosi e dovevi essere prudente perché c’erano delle chiazze di bagnato. Sapevamo di essere veloci per lottare per la pole, ma ogni volta che stavo facendo un giro veloce o mi apprestavo a farlo, c’era traffico. Ho provato a trovare una “finestra” libera, ma una CRT davanti a me ha rovinato il giro. Nel tentativo successivo stavo andando bene, ma ho visto le bandiere gialle ed è iniziato a piovere, così ho rallentato. Alla fine non è piovuto molto e avrei potuto continuare a spingere, ma era difficile prevederlo. Siamo a posto sull’asc iutto, ma dobbiamo migliorare ancora un po’ la moto perché nel warm up gli altri potrebbero trovare qualcosa in più. Aspettiamo di vedere cosa ci riserva il tempo domani, visto che le condizioni sono ancora incerte”.

ANDREA DOVIZIOSO (3º – Monster Yamaha Tech 3): “Sono davvero felice di essere in prima fila per la prima volta con la Yamaha e con Tech 3. Abbiamo fatto un ottimo lavoro durante tutto il weekend. Sono stato veloce in ogni sessione e anche in condizioni difficili come all’inizio delle qualifiche sono stato molto competitivo. Sono particolarmente felice di essere in prima fila perché un piccolo problema non ci ha permesso di essere presenti in pista negli ultimi cinque minuti della sessione ed è in quel momento dove di solito si segnano i tempi della prima fila. Forse avrei anche potuto lottare per la pole! Sono molto fiducioso per la gara di domani. Sono sicuro di avere il passo per stare davanti e sono molto contento per Tech 3”.

JORGE LORENZO (4º – Yamaha Factory Racing): “Non posso esser soddisfatto. Potevo esser più veloce, ma oggi era facile compromettere tutto con una caduta e rimediare un infortunio. Il mio obiettivo era di guadagnare un posto in prima fila, ma oggi Andrea è stato davvero veloce ed il mio ultimo giro non è stato dei migliori. Potevo scendere di 3-4 decimi, non è stato certamente un giro perfetto. In ogni caso sono convinto che abbiamo il potenziale per puntare domani al podio e alla vittoria: sarà fondamentale la partenza e non farci trovare impreparati con il meteo che cambia di continuo”.

VALENTINO ROSSI (7º – Ducati Team): “Ho dovuto fare un sorpasso nel giro “buono” altrimenti avrei potuto essere più veloce. In ogni caso direi che è andata abbastanza bene, la seconda fila era lì alla nostra portata e un po’ spiace averla persa ma resta il fatto che questa è la nostra miglior qualifica stagionale e che anche questa mattina, sull’asciutto, eravamo sullo stesso livello. Oggi pomeriggio siamo stati bravi ad essere sempre al passo con le condizioni della pista che cambiavano velocemente. Rispetto all’Estoril abbiamo fatto un altro piccolo passo in avanti e abbiamo lavorato bene. Vedremo domani che condizioni troveremo: sul bagnato potremmo avere qualcosina in più, sull’asciutto dovremmo cercare di partire bene, stare il più possibile con quelli davanti e magari riuscire a togliere qualche altro “decimino”.

ALVARO BAUTISTA (8º – San Carlo Honda Gresini): “Peccato per la caduta perché anche questa mattina avevamo lavorato molto bene ed avevamo un buon ritmo. Purtroppo le prove di oggi sono state caratterizzate dalle condizioni metereologiche incerte. All’inizio la pista era bagnata e poi dopo aver atteso per uscire con le slick ho iniziato a girare cercando di prendere confidenza ma il tracciato non era ancora in perfette condizioni. Poi alla curva nove purtroppo sono caduto ed ho compromesso le qualifiche perché avrei potuto fare ancora due giri e forse riuscire ad abbassare il mio tempo di mezzo secondo. Nelle corse sono cose che succedono oggi sono caduto e domani speriamo di ribaltare la situazione perché abbiamo trovato un buon set-up sia per l’asciutto che per il bagnato e allora bisogna essere fiduciosi anche se adesso sono un po’ amareggiato”.

HECTOR BARBERA (9º – Pramac Racing): “Bella giornata, sono davvero soddisfatto di come ho guidato e del gran lavoro della mia squadra. Ho una moto che va davvero benissimo sull’asciutto e che mi permette un passo molto interessante. Certo, sul bagnato cambia tutto, ma ho visto che i miei tecnici hanno già delle idee per riuscire ad essere veloci anche in caso di pioggia. La posizione in griglia è buona, quindi dovrò partire bene e spingere fin dai primi giri”.

NICKY HAYDEN (11º – Ducati Team): “E’ stata una sessione molto concitata, con quel tanto di pioggia sufficiente a complicare le cose. Siamo indietro per quanto riguarda la messa a punto e un’ora di pista asciutta nel pomeriggio ci sarebbe stata utile dato che, anche se abbiamo provato diverse soluzioni, non siamo riusciti a risolvere i problemi che abbiamo su questa pista particolare: un po’ di “chattering”, difficoltà a mantenere le linee e a far curvare la moto. Stiamo facendo fatica a trovare la direzione giusta ma il team non si arrenderà e domani torneremo in pista per fare del nostro meglio”.

STEFAN BRADL (13º – LCR Honda): “Sabato di Le Mans è un giorno da dimenticare il prima possibile. Stamattina non era così male perché noi abbiamo adottato una strategia diversa rispetto agli altri. Con le temperature più basse mi ci è voluto un po’ per sentire la moto e le gomme poi nel pomeriggio ad inizio turno le condizioni della pista erano insidiose. Né bagnato né asciutto e siccome ci aspettavamo la pioggia sono uscito con le slick ed è stata la decisione più giusta. Io però ho spinto un po’ troppo e sono cauto ma sto bene. Nonostante tutto sono fiducioso per domani perché possiamo fare bene anche su questo tracciato”.

MICHELE PIRRO (14°- San Carlo Honda Gresini): “Le qualifiche si sono svolte in condizioni un po’ particolari. Questa mattina avevamo trovato un buon equilibrio che siamo riusciti a confermare questo pomeriggio anche se forse qualcosa meglio si poteva fare ma ripeto le condizioni del tracciato non erano ottimali e la spalla, in conseguenza della caduta di ieri, era ancora un po’ indolenzita. Adesso la speranza e che le condizioni meteo di domani ci permettano di girare con pista asciutta perché sul bagnato è sempre difficile. Oggi, purtroppo, il mio pensiero va anche alla famiglia della ragazza sedicenne uccisa, a Brindisi nella mia terra, perché questi sono fatti che rattristano”.

DANILO PETRUCCI (18º – Came Iodaracing): “Sono abbastanza soddisfatto di com’è andata, anche se le condizioni della pista hanno complicato un po’ il lavoro impostato. Peccato che negli ultimi minuti, mentre stavo facendo il mio miglior giro, mi è caduto davanti Bautista e così ho perso quei pochi millesimi che mi avrebbero fatto conquistare il sedicesimo posto. Abbiamo comunque un buon passo e questo è positivo in vista della gara di domani dove punto a terminare nuovamente in zona punti”.

MATTIA PASINI (20º – Speed Master): “Questa è stata una giornata molto difficile. Ieri le cose erano andate relativamente bene, mentre oggi la situazione è andata un po’ di traverso. Questa mattina sono caduto subito, probabilmente la pista fredda non ci ha aiutato. Nel pomeriggio siamo partiti abbastanza bene sul bagnato, avevamo girato poco nel complesso, ma siamo riusciti a migliorare un po’ l’elettronica. Quando è stato il momento di entrare in pista con le gomme slick, abbiamo avuto un problema con la frizione. Una volta uscito nuovamente, pioveva un po’ e non è stato possibile migliorare la posizione in griglia. Peccato perché ieri eravamo veloci, avremmo potuto fare delle buone qualifiche. In qualsiasi caso la gara è domani, ora faremo il punto della situazione e metteremo tutto in ordine per la domenica”.

Cordialmente,                                                                                                                                                                                                            Eduard Ballús

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s