GP PORTOGALLO (2º GIORNO): DICHIARAZIONI DEI PILOTI DELLA MOTOGP

Publicado: 6 mayo, 2012 en Motomondiale (italiano)
Etiquetas:, , ,

CASEY STONER (1º – Repsol Honda): “In generale è stata una buona giornata e sono contento della pole. Questa mattina abbiamo fatto dei buoni progressi sulla moto che funzionava bene in curva e avevo un buon feeling con il davanti. Purtroppo le modifiche effettuate nel corso delle qualifiche non hanno dato il risultato sperato e abbiamo perso i punti positivi che avevamo invece al mattino. Effettivamente, il feeling con il posteriore è migliorato un po’, ma non riuscivo a girare come avrei voluto. Non sentivo di avere il passo per fare la pole, ma negli ultimi 10 minuti sono riuscito ad essere veloce e a centrare il miglior tempo. In generale, siamo stati abbastanza veloci in ogni turno e il passo gara con cui abbiamo girato mi permette di essere fiduc ioso, ma dobbiamo pensare a come intervenire a livello di messa a punto domani nel warm up per affrontare al meglio la gara. Mi dispiace per Colin che si è rotto nuovamente la clavicola, gli auguro una pronta guarigione”.

DANI PEDROSA (2º – Repsol Honda): “Abbiamo fatto un buon lavoro e partire dalla prima fila è un bel risultato, considerato tutti i problemi che abbiamo avuto. All’inizio non sono riuscito a mettere insieme dei giri veloci perché ho avuto vari inconvenienti, prima con i freni, poi con l’elettronica e alla fine, quando mi sentivo bene, ci siamo dovuti fermare per la bandiera rossa. Penso che avrei potuto conquistare la pole negli ultimi minuti, ma c’era molto traffico e l’ho mancata per soli 13 millesimi. Domani la gara sarà molto impegnativa perché le condizioni della pista non sono molto buone, c’è poco grip e le gomme pattinano molto. Cercheremo di migliorare un po’ il set up della moto, per e ssere pronti e dare il meglio in gara”.

CAL CRUTCHLOW (3º – Monster Yamaha Tech 3): Essere di nuovo in prima fila è un risultato davvero ottimo per la Monster Yamaha Tech3 e questa è la ricompensa per tutto il duro lavoro che abbiamo fatto. Sono davvero felice, anche di essere il più veloce tra le Yamaha perché questo è un altro punto a nostro favore. Ho lavorato con la gomma dura nella prima parte della sessione di lavoro e la moto era un po’ diversa da quello a cui sono abituato, ma abbiamo fatto molti progressidurante la sessione. Mi sentivo davvero bene con le gomme morbide e sapevo di poter lottare per la prima fila. Durante il mio miglior giro ho fatto un buon ultimo parziale e sono riuscito a riprendermi la prima fila. Sono contento, ma dobbiamo ancora migliorare la moto per la gara. Voglio girare e frenare un po’ meglio. Non vedo l’ora di correre, ma sarà difficile. Sappiamo che Jorge è vicino quindi il podio sarà complicato, ma come sempre farò del mio meglio “.

JORGE LORENZO (4º – Yamaha Factory Racing): “Il nostro principale problema è l’ingresso curva. In particolare, e non siamo riusciti a capire il perchè, perdiamo troppo tempo nelle prime due curve: non ho fiducia e questo ci penalizza al cronometro. Oggi non ho avuto un gran feeling con la moto, onestamente penso per noi sarebbe stato difficile far meglio del 4° tempo nelle qualifiche ufficiali. Non sono aggressivo come sempre in ingresso curva, è un problema che dobbiamo risolvere in vista di domani. Cal è stato davvero bravo, immagino sarà difficile domani riuscirlo a passare: ha trovato una buona messa a punto, in più è un gran staccatore. Cerco di restare positivo, sperando in una soluzione per domani”.

BEN SPIES (5º – Yamaha Factory Racing): “Penso che sia stata una sessione difficile per tutti, ma per me in particolare. Nei miei tre giri veloci sono stato penalizzato da piloti più lenti: nei primi due casi sono riuscito ad evitarli perdendo comunque qualcosa, nel terzo ho rischiato di volare a terra. Peccato perchè potevamo far meglio, ma se non altro abbiamo fatto dei passi avanti rispetto a Jerez, lo dimostra il fatto che siamo a soli 3 decimi da Lorenzo. Con la moto finalmente mi trovo bene e anche il passo gara non è male: per la gara sono fiducioso”.

ALVARO BAUTISTA (6º – San Carlo Honda Gresini): “Oggi abbiamo fatto un buon lavoro. Questa mattina abbiamo girato con le gomme usate simulando la durata di una gara e la prova è stata positiva. Poi nel pomeriggio tutto è proseguito molto bene tranne che con l’ultima gomma perché abbiamo trovato molto traffico in pista e quando stavo lanciandomi per l’ultimo giro ho trovato alla prima curva in fase di rallentamento e sulla mia traiettoria Spies. Questo comportamento è molto pericoloso e credo che tutti noi piloti dovremmo fare molta attenzione e nel momento che rallentiamo dobbiamo spostarci fuori dalla traiettoria di chi ci segue. Pazienza! La seconda fila comunque va bene perché abbiamo migliorato la posizione del Qatar quando eravamo in quarta e quella di Jerez dove eravamo in terza fila. Per domani dobbiamo cercare di fare una buona partenza e cercare di restare con i miglior e se ci riusciamo potremo fare una bella gara”.

HECTOR BARBERA (8º – Pramac Racing): “Senza dubbio una giornata positiva, iniziata con il piede giusto fin dal mattino. Abbiamo sfruttato molto bene le condizioni della pista, migliori rispetto a ieri e sono riuscito a chiudere in terza fila, primo fra i piloti Ducati, anche se devo ammettere che avrei potuto abbassare di un paio di decimi il mio miglior tempo. Il team ha davvero lavorato in maniera perfetta e io ho sfruttato al meglio il loro grande lavoro”.

VALENTINO ROSSI (9º – Ducati Team): “Oggi non è andata male: siamo in terza fila, a otto decimi dalla pole position e il nostro passo è sul livello del gruppo immediatamente alle spalle dei primi quattro. Abbiamo lavorato bene per tutto il fine settimana, facendo piccoli, costanti, progressi e adesso posso guidare un po’ più vicino al limite. Abbiamo ancora molto lavoro da fare, specialmente in accelerazione ma in ogni caso queste sono state le qualifiche migliori dall’inizio della stagione. Siamo riusciti a migliorare nel T4, il settore dove ieri avevamo più problemi, caricando un po’ più il posteriore della moto per avere più “grip”, ed ha funzionato. Inoltre sono più efficace in staccata quindi dovrei potermela giocare un po’ di più anche in bagarre. Vedremo, la scelta delle gomme sarà importante perché la morbida potrebbe essere difficile da gestire alla fine della gara ma con la dura si fa fatica. Siamo propensi per la morbida ma per la decisione definitiva aspettiamo domani”.

NICKY HAYDEN (10º – Ducati Team): “Ovviamente non siamo dove vorremmo essere. Sono a un secondo dal top, che in realtà non è un distacco così pesante ma resta il fatto che sono decimo. Per tutto il fine settimana non siamo stati in grado di trovare quel qualcosa che ci permettesse di fare un passo in avanti importante, siamo stati rallentati da tanti piccoli problemi. Per qualche ragione non siamo riusciti a far lavorare le gomme al loro massimo potenziale e ci manca aderenza in tutta la pista. Questa mattina ho usato la stessa gomma per tutta la sessione, una dura, quindi pensavo che nel pomeriggio sarei riuscito a fare un passo in avanti, ma non è stato così. Dobbiamo migliorare sotto questo aspetto e anche nei cambi di direzione. I 20 minuti del warm-up sono pochi ma vedremo cosa riusciremo a fare. La nota positiva è che siamo stati più veloci rispetto alle qualifiche dell’anno scorso”.

STEFAN BRADL (11º – LCR Honda): “Siamo stati sfortunati oggi: senza la bandiera rossa saremmo partiti dal settimo posto probabilmente. Sono un po’ di dispiaciuto perché avevamo fatto un buon lavoro con i tecnici rispetto a ieri quando eravamo lontani dai primi. Oggi il gap si è ridotto ad un secondo ma nel giro buono ho visto la bandiera rossa all’ultima curva e ho chiuso il gas. Partire dall’11° posto sarà più complicato ad inizio gara ma la messa a punto giusta c’è e io sono riuscito ad adattarmi bene a questo tracciato”.

MICHELE PIRRO (16° – San Carlo Honda Gresini): “Peccato perché ho fatto un errore che non mi ha permesso di fare 1’ 39” un tempo che avevo promesso ai ragazzi del Team di poter realizzare. Loro si meritano questo ed altro per quanto stanno facendo e pe rcercare di mettermi nella condizione di riuscire a ben figurare. Sappiamo di essere indietro nella sviluppo ma come abbiamo già più volte detto non ci perdiamo d’animo. Speriamo domani di fare una buona partenza e raggiungere il primo obiettivo della stagione ovvero quello di portare a termine la gara”.

MATTIA PASINI (17º – Speed Master): “Oggi la giornata è andata molto bene. Finalmente ho un buon feeling con la moto, abbiamo iniziato a prendere la strada giusta sia a livello di elettronica, sia a livello di ciclistica. Riesco a guidare come piace a me. Peccato per il turno di qualifiche di oggi. Potevamo fare meglio, ma abbiamo avuto un problema con la moto che preferisco, e per questa ragione abbiamo dovuto usare per gran parte della sessione l’altra moto. Sono uscito nell’ultimo run con la moto che mi piace, ma nel complesso questo ha un po’ compromesso il risultato finale. In qualsiasi caso sono contento, penso che ci sia la possibilità di fare una bella gara domani.”

DANILO PETRUCCI (20º – Came Iodaracing): “Sono stati due giorni piuttosto difficili abbiamo avuto dei problemi alla parte posteriore della moto che si muove molto in uscita di curva e non siamo riusciti a risolverli. Probabilmente questo tipo di pista non si adatta molto alla mia TR003, soffriamo più del solito in accelerazione all’uscita della curve lente dove non abbiamo sufficiente trazione, problema che finora non avevamo mai avuto. Domani lavoreremo ancora nel warm up per cercare di essere a posto per la gara”.

Cordialmente,                                                                                                                                                                                                            Eduard Ballús

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s